Trance

La pressa di tranciatura a 4 colonne, costruita nel pieno, è la pressa verticale dedicata alla tranciatura, sbavatura e pulizia di pezzi pressofusi. Grazie alla struttura completamente protetta, è possibile utilizzare queste macchine in un’isola automatizzata con il robot oppure separatamente. La pressa di tranciatura a collo di cigno invece è la versione più spaziosa della pressa verticale dedicata alla tranciatura, sbavatura e pulizia di pezzi pressofusi. Il vantaggio di questa categoria, caratterizzata da una struttura portante a “C”, è l’assenza delle colonne per rendere più agevole le funzioni di carico e scarico. E' presente anche la nuovissima linea SAVING che sfruttando un sistema motore brushless-pompa-inverter ed un software dedicato garantisce elevati risparmi di energia elettrica oltre ad un altrettanto importante risparmio idrico. L’evacuatore, optional, completa la fornitura della pressa di tranciatura per lo scarico dei pezzi. Due le categorie, pneumatico o oleodinamico. Viene fissato alla struttura della macchina, regolabile in altezza, l’evacuatore entra all’interno della zona di lavoro tra i due semi-stampi per raccogliere i pezzi espulsi dall’estrazione.La slitta scorrevole, optional, quando nel lay-out dell’isola automatizzata il robot non riesce ad eseguire le operazioni di carico e scarico tra i piani della pressa di tranciatura. Permette il caricamento dei pezzi da sbavare esternamente mediante lo scorrimento dello stampo inferiore dall’interno verso l’esterno della macchina.Successivamente la tavola scorrevole torna in posizione di lavoro all’interno della pressa per poi uscire a tranciatura ultimata.
Share by: